Dior palette Claridges 48

Finalmente ieri ho preso il coraggio a due mani e ho provato a truccarmi con la palette Dior Claridges 48, acquistata direttamente dal sito di Harrods!
A parte che già la confezione è elegantissima.

 photo diorpaletteclaridges482_zpsfe62a05c.jpg

A parte che il packaging è bellissimo, mi aspettavo quello di plastica blu scuro, invece è in metallo argentato (cosa che rende questa palette pesantissima, una vera e propria arma di difesa!)

 photo diorpaletteclaridges483_zps84fdb75d.jpg

A questo punto dopo essermela ammirata praticamente per tre settimane ho tolto le spugnette in dotazione e ho tirato fuori i miei pennelli e… mi sono scontrata con il primo problema: il disegno tweed è piccolo!!!!
Ci si può truccare solo utilizzando pennelli dalla punta sottile e procedendo con prudenza, anche se mentre mi truccavo ho preso coraggio e sono diventata molto più disinvolta.

 photo diorpaletteclaridges484_zps0040e651.jpg

Sotto lo sportellino metallico c’è il classico gloss che Dior mette in tutte le sue palette da un paio d’anni: rosa, glitterato, estremamente naturale, avrei preferito un colore più deciso a fronte di occhi così soft.

 photo diorpaletteclaridges485_zpse6e79670.jpg

Il risultato finale è molto elegante, anche dopo l’aggiunta di un generoso uso di mascara e di un rossetto dal colore deciso 😉

Gloss Lip Junkie Urban Decay

Avendo la versione mini del Lip Junkie, trovata con la Naked 2, ho deciso di prenderne uno in formato regolare, poiché è idratante e non appiccicoso.

Photobucket

Dopo aver guardato i colori disponibili ho scelto questo “Strip”, perché mi è parso un colore al contempo naturale, ma originale e anche perché era privo di glitter, praticamente un gloss, quasi mat, nel suo genere.

Photobucket

Come altri cosmetici di questa marca il gloss profuma di menta fresca, molto piacevole quando si passa sulle labbra al mattino, o si ripassa nel corso della giornata.

Photobucket